Warning: Use of undefined constant HTTP_USER_AGENT - assumed 'HTTP_USER_AGENT' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.progettoaustralia.it/home/wp-content/themes/entrada-child/header.php on line 1
Isole Samoa – Progetto Australia

ISOLE SAMOA OCCIDENTALI

Un vero paradiso tropicale, spiagge deserte, foreste lussureggianti, cascate, la vibrante barriera corallina, vulcani inattivi. Anche durante l’alta stagione, le Samoa rimangono poco affollate offrendo giornate di intense suggestioni e la possibilità di praticare diverse attività; nuoto, snorkelling, immersioni in fondali marini fra i più belli del pianeta, surf, escursioni a piedi o in kayak e canoa e anche andare in giro in bicicletta vi permetteranno di scoprire angoli idilliaci di questa parte dell’Oceania.

I nativi delle Samoa vi accoglieranno con grande cordialità e sarete intrattenuti dalle loro tipiche danze tribali e da soavi movenze a canti melodiosi.

Le isole Samoa sono il cuore della Polinesia. Sentirete spesso parlare di Fa’a Samoa, tradotto come The Samoan Way, ovvero il loro stile di vita ancora forte come nel passato e unico nel suo genere caratterizzato da usi e costumi, tradizioni, rispetto per la famiglia e la comunità, la devozione religiosa e il legame con la natura. Questa forte tradizione culturale tende a perdersi nelle altre isole della Polinesia, mentre qui regola ancora le giornate dei propri abitanti. Questo arcipelago è formato dalle isole principali Upolu (dove si trova l’aeroporto e Apia, la capitale), Savai’i detta anche the big island e otto piccoli atolli di cui solo alcuni sono abitati.

DOCUMENTI E VISTI

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi dopo la data prevista per la partenza da Samoa.

Visto d’ingresso: non necessario per soggiorni fino a 30 giorni, ma bisogna essere in possesso di biglietto aereo di andata/ritorno.

Per soggiorni superiori a 30 gg. è necessario il visto da richiedere presso le Rappresentanze diplomatiche delle Samoa occidentali.

Per maggiori informazioni consultare anche il sito dell’ufficio immigrazioni di Samoa

http://www.samoaimmigration.gov.ws

QUANDO ANDARE?

Quando si parla di paradiso, ogni momento è quello giusto per andarci.
Tra Novembre ed Aprile, la durante la stagione umida, sarà probabile godersi una bella pioggia tropicale che rinfrescherà la vostra giornata.

Il periodo migliore per andare a Samoa è durante la stagione secca, tra maggio e ottobre, quando il tempo è perfetto e il calendario degli eventi è fitto.
Se siete appassionati di immersioni o di pesca grossa, sappiate che la Polynesian Dive Fest e il Game Fishing Tournament (Torneo di pesca grossa) hanno luogo a metà agosto. La salita del palolo, uno dei più affascinanti fenomeni naturali, avviene sulle barriere coralline di Savai’i, mentre l’evento culturale dell’anno, il Teuila Festival, si svolge a settembre.

CLIMA

Tra maggio e ottobre la stagione è secca, la migliore per recarsi nell’isola, mentre tra novembre e aprile è la stagione delle piogge e dei cicloni. Io sono andata in questo periodo e, a parte qualche pomeriggio di pioggia tropicale, il clima è sempre stato caldo-umido oltre i 25°C.

TRASPORTI LOCALI

Spostarsi all’interno delle isole Samoa non è complicato ed è certamente consigliato non fermarsi in un’unica località di mare ma visitare entrambe le due isole principali. Noleggiare un’auto è la soluzione migliore per esplorare il paese, tenendo presente che il limite di velocità è molto ridotto a causa delle strade non sempre ben mantenute, che le persone dei vari villaggi camminano ai bordi dell’asfalto in qualsiasi momento della giornata e che è facile che cani, maialini, mucche e cavalli attraversino la strada.
La guida è sulla sinistra.

Tenete presente che la benzina si trova solo nei centri più grossi e che dovete fare richiesta di una patente temporanea dal costo di 20$ al mese. All’aeroporto trovate già il primo punto di informazione turistica dove potete richiedere una mappa e, se non avete già una guida, i piccoli opuscoli gratuiti di color rosa Visitor Guide di Jasons, che sono sufficienti per scoprire le migliori attrazioni, spettacoli, musei e bellezze naturali.

Al momento del ritiro dell’auto, controllate prima ogni piccolo danno e fatelo presente nel contratto, così che non vi venga addebitato poi quando restituite il veicolo. Stipulate un’assicurazione che copra eventuali danni, perché ripararli altrimenti vi costerebbe una fortuna.

I traghetti vi porteranno da un’isola all’altra, ma può capitare che gli orari non vengano rispettati a causa del mare agitato.

Potrete spostarvi in autobus all’interno delle isole, considerando pero’ che l’orario di partenza per i samoani è solo un’idea vaga e la possibilità che venga preso in considerazione varia in base al livello di interesse mostrato dall’autista (non contate sugli autobus dopo le 2 del pomeriggio, o nel fine settimana).

È necessaria quindi molta pazienza, ma vale la pena di provare quest’esperienza.

Breve parentesi sugli autobus locali chiamati Wooden Busses: somigliano a furgoni coloratissimi con interni in legno che portano, a musica alta, i passeggeri da un villaggio all’altro senza fermate prestabilite. Non hanno un numero di linea, ma solo la destinazione del villaggio finale. Nonostante il trasporto sia pubblico, il mezzo in sé è privato e la sera capita spesso di vederlo parcheggiato accanto alla casa del proprietario, il quale è libero di decorarlo come desidera e, in certi casi, percepisce anche un compenso per la divulgazione di messaggi educativi.

Questi bus sono un soggetto tipico da fotografare, sia per i colori sia per la particolarità del mezzo. Con circa 3 Tala (poco più di 1€) potete fare un giro da un paese all’altro. Non sentitevi a disagio se il contatto fisico tra le persone è stretto: durante le ore di punta i piccoli bus sono carichi di passeggeri e potrebbe capitare di sedervi in braccio a qualcuno o, tattica se volete evitare, optare di prendere voi in braccio un bambino, così che più persone riescano a stare seduti. È una cosa normalissima, non vi preoccupate: la regola vuole che non ci siano passeggeri in piedi, quindi ecco la soluzione.

Se vi sentite veramente in forma, potrete girare in bicicletta, ma dovrete vedervela col caldo, i cani e il terreno accidentato.

MONETA LOCALE

Il tala (dollaro), diviso in 100 sene (centesimi), è l’unità di valuta in uso in Samoa.

ATM

Diversi sportelli delle banche ANZ e BSP sono dotati di bancomat. Siate consapevoli del fatto che i bancomat possono essere soggetti a esaurimento delle banconote all’inizio del fine settimana. Portate con voi contanti (in piccoli tagli) quando andate fuori dagli insediamenti più grandi.

LINGUA

Il samoano è la lingua ufficiale, tuttavia l’inglese è parlato dalla maggioranza della popolazione ed è molto diffuso: cartelli stradali, telegiornali, pubblicità, insegne ecc. quindi i problemi di comunicazione sono ridotti al minimo.

Cercate comunque di imparare qualche parola base, a loro fa sempre piacere sentirla!

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO

Portatevi vestiti semplici ed estivi. Vestiti troppo scollati o corti non sono ben visti, infatti ho cercato di non dare troppo nell’occhio optando per gonne lunghe fino al ginocchio e vestiti fino alla caviglia. Tutti si vestono in modo estremamente semplice e le infradito sono in assoluto le scarpe più usate in qualsiasi occasione, dal lavoro in ufficio alle serate in discoteca il sabato sera. Cercate la praticità e la sobrietà.
Uomini e donne usano molto spesso il lava lava, una specie di pareo con le stampe tipiche, e una maglietta a maniche corte, ma le ragazze indossano anche i puletasi, abiti tradizionali molto belli.

Altro consiglio: nelle spiagge libere fuori dai resort, soprattutto quelle vicino ai villaggi, non sta bene che le donne stiano in bikini. Non troverete mai una ragazza scoperta, quindi nel rispetto delle loro usanze, portatevi dei pantaloncini e una maglietta anche per fare il bagno in mare.

ELETTRICITÀ

In Samoa le prese di corrente sono le stesse dell’Australia (Tensione: 230 V – Frequenza: 50 Hz) e per noi italiani è indispensabile un adattatore.

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale del turismo alle isole Samoa:

www.samoa.travel

ITINERARI

Paola e Nicola
Paola e Nicola “Un sogno diventato realtà!!!!! Scoprire questo nuovo continente ci ha fatto vivere esperienze uniche e provare emozioni indescrivibili. Stare a contatto ogni giorno con la gente del posto ci ha fatto aprire gli occhi su una cultura ed un modo… Read More
Madda e Gigi
Madda e Gigi A tutto lo staff di “Progetto Australia” va il nostro grazie. In modo particolare a Paola. Persona preparata, disponibile e simpatica che ha saputo avere pazienza nelle continue modifiche apportate al nostro viaggio di nozze in Nuova Zelanda e Isole… Read More
Mauro e Chiara
Mauro e Chiara Io e mia moglie Chiara volevamo ringraziare Paola e le sue collaboratrici per aver organizzato ed averci assistito nel viaggio in questa incredibile terra. Ogni nostra esigenza è stata soddisfatta e tutto è andato alla perfezione.Vi consigliamo di rivolgervi a… Read More